Un percorso alla scoperta di Palermo Capitale della Cultura 2018 tra arte, tradizione, cibo da strada e leggende.

Una città ricca di storia e di culture diverse che nei secoli hanno reso unico il suo patrimonio materiale ed immateriale: dal percorso arabo normanno oggi Unesco, allo steet food, dal teatro dei pupi siciliani al liberty, dal barocco al teatro più grande d’Italia e tant’altro.
E proprio dal teatro più grande’Italia, il teatro MASSIMO che inizierà il nostro tour. Tante le storie relativo questo luogo come quella del FANTASMA DEL TEATRO MASSIMO. Scenderemo giù lungo la via Maqueda  dove si potrà provare lo street food palermitano come l’arancina oppure il cannolo.

Percorsa la via Maqueda arriviamo al teatro del Sole cioè la piazza dei 4 Canti con le splendide decorazioni barocche.   Anche qui tante le leggende come quella dell’AVVELENATRICE LA VECCHIA DELL’ACETO. A pochi passi si arriva alla fontana Pretoria, DETTA ANCHE FONTANA DELLA VERGOGNA  e il palazzo Pretorio . Ed ancora le due chiese de Unesco, quella della Martorana famosa per la FRUTTA MARTORANA e  quella di San Cataldo  con le famose  cupole rosse. Si prosegue per via Discesa dei giudici verso l’antico quartiere arabo della Kalsa. Lungo il percorso scopriremo le tante storie ella città e vederemo il palazzo Gangi, famoso per il il film il Gattopardo. Prima di raggiunger la piazza Marina passeremo dalla storica focacceria San Francesco, famosa per lo street food. La bellissima chiesa gotica di San Francesco lungo il percorso che si conclude a piazza Marina con il ficus magnoloide uno tra i più grandi alberi d’Europa. La piazza nasconde tane storie come quella delle streghe uccise in piazza e del palazzo del Tribunale dell’Inquisizione.

 

Quota a persona: 35,00€ p.p.

Durata:  2 ore circa
Punto incontro: teatro Massimo
Giorni: tutti i giorni secondo disponibilità (mattina o pomeriggio).

La quota per piccoli o grandi gruppi:
da 10 a 50 pax 140,00 euro intero servizio guida.

 

La quota include: visita con guida turistica autorizzata
La quota non include: ingressi ai monumenti ove previsto.

 

       

 

 

Proposte correlate

Start typing and press Enter to search